Migliaia di persone stanche, stressate e fin troppo “civilizzate”, stanno cominciando a capire che andare in montagna è tornare a casa e che la natura incontaminata non è un lusso ma una necessità.  –  John Muir

Prendersi un attimo di pausa dal caos quotidiano e dalla frenesia del mondo e della societá odierni per immergersi completamente in un’esperienza unica all’insegna del dialogo, della condivisione di esperienze e della possibilitá di riflessione che un luogo naturale, magico ed incontaminato può favorire.
Questa è la possibilità offerta dalla Casa Arcobaleno del GIAN, in cui si può vivere con spirito di convivenza e condivisione all’interno di uno spazio, che trova dimora in un piccolo paese della Valle Camonica.

Lozio è certamente un piccolo paese, ma ricco di fascino e di memorie. È un territorio che si fa portatore di tantissimi significati: vagando per le sue vie e percorrendo i suoi sentieri si può respirare un’aria di pace e di “casa”, accolti in questa vivace comunità e immersi completamente in questa piccola realtà, in cui l’elemento naturale fa da padrone, e dove vi è una riscoperta delle tradizioni antiche.
La natura che ci circonda è in grado di farci vivere il presente, portarci indietro nelle memorie del tempo e proiettarci verso il futuro, ammaliandoci con la sua bellezza e guidandoci verso la sua continua scoperta. Perché in fondo l’uomo, immerso nella natura, viene sopraffatto dalla sua maestosità e non può fare altro che lasciarsi trasportare.

Le montagne sono le grandi cattedrali della terra, con i loro portali di roccia, i mosaici di nubi, i cori dei torrenti, gli altari di neve, le volte di porpora scintillanti di stelle.
John Ruskin