Statuto GIAN Lozio Arcobaleno: Statuto Gian Lozio.pdf (3 download)

COSTITUZIONE E SCOPI

ART.1 Nello spirito della Costituzione Repubblicana ed in base agli artt. 36 e segg. del Codice Civile è costituita con sede in Lozio, Via Marconi, una Sezione Territoriale dell’Associazione “GRUPPO ITALIANO AMICI DELLA NATURA” (G.I.A.N.) che assume la denominazione di:
Sezione ARCOBALENO di Lozio, del Gruppo Italiano Amici della Natura”
ART.2 La Sezione è un centro permanente di vita associativa a carattere volontario democratico. Non persegue finalità di lucro. Aderisce al “Gruppo Italiano Amici della Natura” ed al “NATURFREUNDE INTERNATIONALE”, di cui condivide finalità e programma di azione.
ART.3 I fini della Sezione sono:
a) incoraggiare le relazioni amichevoli e lo scambio culturale tra le persone di diverse realtà locali, nazionali e sovranazionali;
b) contribuire allo sviluppo culturale e civile dei lavoratori e dei cittadini per una partecipazione attiva alla difesa delle libertà civili, individuali e collettive;
c) favorire la promozione di attività culturali, sportive, ricreative turistiche e di forme consortili fra Sezioni (anche estere), nell’ambito di un turismo sociale senza frontiere;
d) promuovere lo studio e la conoscenza della natura e al fine di valorizzare il senso di responsabilità e di partecipazione alla conservazione di sane condizioni di vita per l’uomo, la fauna e la flora.
ART.4 Attività della Sezione
a) La costruzione, l’acquisto e la locazione di strutture da adibire a turismo sociale e come entri culturali e ricreativi per i propri associati e la loro utilizzazione secondo una sana gestione economica, senza finalità di lucro;
b) l’organizzazione di iniziative, attività culturali (corsi, conferenze, esposizioni, mostre fotografiche etc.), sportive, turistiche e ricreative, anche promuovendo la formazione di appositi gruppi di interesse per le varie attività;
c) collaborare con gli Enti Pubblici, partecipando attivamente alle forme di gestione decentrata del potere locale, per la gestione degli impianti e delle istituzioni culturali, turistiche, sportive e ricreative, al fine della protezione dell’ambiente e per la salvaguardia e la razionale utilizzazione del territorio, nell’interesse economico e sociale della collettività.
ART.5 Il numero dei soci è illimitato; alla Sezione possono aderire tutti i cittadini italiani e stranieri di ambo i sessi, senza limite di età.
ART.6 Per essere ammessi a socio è necessario richiedere la cedola di adesione al Consiglio Direttivo, compilarla con i dati richiesti e firmarla dichiarando di attenersi allo statuto, ai regolamenti ed alle deliberazioni sociali.
ART.7 La presentazione della cedola di ammissione, debitamente compilata, dà diritto immediato a ricevere la tessera sociale. E’ compito del Consiglio Direttivo della Sezione ratificare tale ammissione entro trenta giorni. Nel caso la domanda venga respinta o in caso di controversie, verrà nominata una persona di fiducia dal consiglio direttivo e dal socio interessato. Tale persona si pronuncerà in via definitiva e il suo giudizio sarà inappellabile.
Le dimissioni da socio vanno presentate per iscritto al Consiglio Direttivo della Sezione e non comportano alcun onere per il socio.
ART.8 La tessera della Sezione, fornita di fotografia e del bollino Naturfreunde Internationale, dà diritto di partecipare a tutte le manifestazioni, di usufruire dei servizi e delle strutture e degli immobili di cui dispone la Sezione del G.I.A.N. e delle sue Sezioni e del Naturfreunde Internationale, nel rispetto dei relativi regolamenti interni.
I familiari dei soci hanno diritto di partecipare alle manifestazioni, di frequentare ed usufruire dei servizi e delle strutture della Sezione di Lozio.
I soci si distinguono:
a) soci aventi diritto al voto sono tutti coloro che hanno raggiunto la maggiore età;
b) soci non aventi diritto al voto, ma con possibilità di intervento in assemblea, sono coloro che non hanno raggiunto la maggiore età;
c) soci onorari sono tutti coloro che per meriti ed attività particolari sono stati riconosciuti tali dal Consiglio Direttivo.
I soci fino a 14 anni avranno nella tessera un bollino internazionale contraddistinto dalla lettera K (Kinder);
– quelli da 14 a 18 dalla lettera J (Jugend);
– quelli da 18 in poi (adulti) dalla lettera V o A.
Il Consiglio potrà prevedere per le diverse fasce d’età una quota di iscrizione differenziata.
I soci potranno altresì usufruire dei servizi e delle strutture e degli immobili di cui dispone la Sezione, previa autorizzazione del Consiglio Direttivo, per organizzare manifestazioni, cerimonie e/o feste anche ai non soci.
ART. 9 I soci sono tenuti:
– al pagamento della tessera sociale, ed eventualmente di altro contributo deliberato dall’assemblea;
– all’osservanza dello statuto, degli eventuali regolamenti interni e delle deliberazioni prese dagli organi sociali, comprese eventuali integrazioni della cassa sociale attraverso versamenti di quote straordinarie.
Eventuali prestazioni fornite dai soci saranno prevalentemente fornite in maniera volontaria e gratuita. I soci hanno diritto di accesso agli atti ed ai registri dell’associazione.
ART.10 I soci sono espulsi o radiati per i seguenti motivi:
a) quando non ottemperino alle disposizioni del presente statuto, ai regolamenti interni o alle deliberazioni prese dagli organi sociali;
b) quando si rendano morosi nel pagamento della tessera e delle quote sociali senza giustificato motivo;
c) quando, in qualunque modo, arrechino danni morali o materiali alla Sezione.
Le espulsioni e le radiazioni saranno decise dal Consiglio Direttivo a maggioranza assoluta dei suoi membri.
I soci espulsi potranno ricorrere contro il provvedimento nella prima assemblea ordinaria.
ART.11 Hanno diritto di partecipare alle manifestazioni e di usufruire dei servizi e delle strutture e degli immobili di cui dispone la Sezione di Lozio tutti i soci del G.I.A.N. e del Naturfreunde Internationale purché ottemperino alle disposizioni del presente statuto, ai regolamenti interni ed alle disposizioni prese dagli organi sociali.
In caso di comportamento non conforme al presente statuto i soci ospiti – italiani o stranieri – potranno essere allontanati previa decisione del Consiglio Direttivo a maggioranza assoluta dei suoi membri. Della espulsione sarà data comunicazione scritta con effetto immediato all’interessato ed al Consiglio Direttivo della Sezione di appartenenza, italiana od estera.
ART.12 Il patrimonio sociale è indivisibile ed è costituito:
a) dal patrimonio mobiliare ed immobiliare di proprietà della Sezione;
b) dalle quote sociali e dalle somme versate per la tessera, detratta la quota spettante al G.I.A.N. ed al Naturfreunde Internationale per i relativi bollini;
c) dai contributi pubblici e privati;
d) dalle erogazioni, donazioni e lasciti diversi;
e) dalla riserva;
f) da ogni altra entrata che concorra ad incrementare l’attività sociale.
ART.13 Le somme versate per la tessera e le quote sociali non sono rimborsabili in nessun caso.

BILANCIO

ART.14 Il bilancio comprende l’esercizio sociale dal 1º gennaio al 31 dicembre di ogni anno e deve essere presentato all’assemblea entro il 30 aprile dell’anno successivo.
ART.15 Il residuo attivo del bilancio sarà devoluto come segue:
– il 10% a riserva;
– il rimanente a disposizione per iniziative di carattere culturale, sportivo e per nuovi impianti o ammodernamenti delle attrezzature e strutture.

ASSEMLEA

ART.16 Le assemblee possono essere ordinarie e straordinarie.
Le assemblee sono convocate con annuncio scritto recapitato a domicilio.
Nelle assemblee hanno diritto di voto tutti i soci che abbiano compiuto la maggiore età e quelli onorari. Gli altri soci potranno partecipare senza diritto di voto, ma con diritto ad esprimere la propria opinione.
ART.17 L’assemblea ordinaria viene convocata ogni anno nel periodo che va dal 31 dicembre al 30 aprile successivo.
Essa:
– approva il bilancio;
– stabilisce il costo della tessera sociale per l’anno successivo, tenendo conto delle quote spettanti al G.I.A.N. ed al Naturfreunde Internationale e della destinazione di cui al precedente art.8);
– procede alla nomina dei componenti degli organi sociali;
– approva gli stanziamenti per le iniziative previste dal comma 2 dell’art. 15 del presente statuto;
– delibera su tutte le questioni attinenti alla politica ed alla gestione sociale;
– approva i regolamenti interni.
ART.18 L’assemblea straordinaria è convocata:
– tutte le volte che il Consiglio lo reputi necessario;
– ogni qualvolta ne faccia richiesta il Comitato dei Revisori;
– allorché ne faccia richiesta motivata almeno 1/5 dei soci.
L’assemblea dovrà aver luogo entro venti giorni dalla data in cui viene richiesta.
ART.19 In prima convocazione l’assemblea, sia ordinaria che straordinaria, è regolarmente costituita con la maggioranza dei soci.
In seconda convocazione l’assemblea, sia ordinaria che straordinaria, è regolarmente costituita qualunque sia il numero degli intervenuti e delibera validamente a maggioranza assoluta dei voti dei soci presenti su tutte le questioni poste all’ordine del giorno; la seconda convocazione può avere luogo mezz’ora dopo la prima.
ART.20 Per deliberare sulle modifiche da apportare allo statuto o al regolamento, è indispensabile la presenza di almeno il 50% dei soci ed il voto favorevole dei 3/5 dei presenti.
Per deliberare lo scioglimento della Sezione e la devoluzione del patrimonio occorre il voto favorevole di almeno ¾ degli associati.
ART.21 Le votazioni possono avvenire per alzata di mano o a scrutinio segreto, quando ne faccia richiesta la maggioranza dei presenti.
ART.22 L’assemblea, tanto ordinaria che straordinaria, è presieduta da un Presidente nominato dall’assemblea stessa; le deliberazioni adottate dovranno essere riportate su apposito libro dei verbali.

CONSIGLIO DIRETTIVO

ART.23 L’Associazione è amministrata da un Consiglio Direttivo che è composto da 7 (sette) membri eletti tra i soci maggiorenni dall’assemblea.
Il Consiglio dura in carica tre anni ed i suoi membri sono rieleggibili.
ART.24 Il Consiglio elegge nel suo seno il Presidente, il Vice Presidente e il Segretario.
Le funzioni dei membri del Consiglio Direttivo e del Comitato dei Revisori sono completamente gratuite; saranno rimborsate le sole spese inerenti l’espletamento dell’incarico.
ART.25 Il Consiglio Direttivo si riunisce ordinariamente ogni due mesi e straordinariamente ogni qualvolta lo ritenga necessario la Presidenza o ne facciano richiesta un terzo dei Consiglieri; in assenza del Presidente la riunione sarà presieduta dal Vice Presidente.
Le delibere derivanti dalle riunioni del Consiglio Direttivo vengono riportate nell’apposito libro dei verbali.
ART.26 Il Consiglio Direttivo deve:
– redigere i programmi di attività sociale previsti dallo statuto;
– curare l’esecuzione delle deliberazioni dell’assemblea;
– redigere i bilanci;
– compilare i progetti per l’impiego del residuo del bilancio da sottoporre all’assemblea;
– stipulare tutti gli atti e contratti di ogni genere inerenti all’attività sociale;
– formulare il regolamento interno da sottoporre all’assemblea;
– deliberare circa l’ammissione, la sospensione, la radiazione e l’espulsione dei soci.
Nell’esercizio delle sue funzioni il Consiglio Direttivo può avvalersi di responsabili di commissioni di lavoro da esso dominati. Detti responsabili possono partecipare alle riunioni del Consiglio Direttivo con voto consultivo.
ART.27 Il Presidente ha la rappresentanza e la firma sociale. In caso di assenza o di impedimento del Presidente tutte le di lui mansioni spettano al Vice Presidente.

COMITATO DEI REVISORI

ART.28 Il comitato dei revisori si compone di due membri effettivi e due supplenti eletti dall’assemblea tra i soci ed i non soci.
I sindaci durano in carica tre anni e sono rieleggibili.
Se i sindaci sono soci, nelle elezioni di Consiglio hanno diritto al voto consultivo.

SCIOGLIMENTO DELLA SEZIONE
DISPOSIZIONI FINALI

ART.29 In caso di scioglimento o cessazione della Sezione l’assemblea delibera, con la maggioranza prevista dall’art. 20, sulla devoluzione del patrimonio residuo, dedotte le passività, ad organizzazioni, che dovranno essere non lucrative, operanti in identico o analogo settore.
ART.30 Per quanto non compreso nel presente statuto decide l’Assemblea a maggioranza assoluta dei partecipanti.

Statuto GIAN Lozio Arcobaleno: Statuto Gian Lozio.pdf (3 download)